logo academy

Phishing e schema Ponzi: come evitare le truffe online

20 ottobre, 2021
7 min
Phishing e schema Ponzi: come evitare le truffe online
Principiante
Cosa Imparerai

    Internet è un ottimo ambiente per sviluppare truffe come il phishing o gli schemi Ponzi. La diffusione di Bitcoin ha implicato che questi modelli cominciassero a sfruttare anche la popolarità e la scarsa comprensione delle criptovalute.

    In questi anni le persone e i governi stanno cominciando a comprendere sempre di più bitcoin e la blockchain, e a distinguere i progetti legittimi da quelli senza sostanza.

    I servizi per criptovalute centralizzati come gli exchange hanno un ruolo fondamentale in questo senso perché facilitano l’accesso alla tecnologia, essendo di solito attori integrati nel sistema economico e giuridico tradizionali. 

    Inoltre, essendo operatori esperti, filtrano il mercato collaborando solo con partner e progetti solidi, favorendo così un mercato e un ambiente sano e sicuro.

    Insieme ai regolatori, queste società aiutano anche a evitare le attività criminali che emergono in queste situazioni. Fanno questo applicando le normative anti-riciclaggio e verificando l’identità dei propri utenti.

    Quando, però, non siamo sotto la protezione di questi servizi, come riconosciamo quei malintenzionati che sfruttano le criptovalute nel modo sbagliato e che possiamo incontrare in diversi angoli di internet?

    Vediamo i principali tipi di truffe online e come evitarle.

    Exchange falsi

    Gli exchange falsi sono di solito siti o app che replicano altri exchange, imitandone l’interfaccia.

    Di solito attirano gli utenti con promozioni esagerate, in modo da indurli a inserire le loro credenziali.

    Come evitare gli exchange falsi su web?

    Per distinguere questi exchange, basta confrontare il loro url con quello dell’exchange reale. Per evitare di incappare per errore in una copia del tuo exchange preferito, salvalo tra i preferiti o nella Home del tuo smartphone.

    L’URL di Young Platform è sempre https://exchange.youngplatform.com/ 

    Il testo dopo lo slash (/) può variare, ma l’importante è che tutto quello che viene prima sia esattamente scritto così: exchange.youngplatform.com

    Niente www, niente numeri, solo l’https:// facoltativo all’inizio.

    Come evitare le app di exchange falsi?

    Prima di tutto si consiglia di evitare store e versioni non ufficiali delle app, ossia gli apk, perché non sono verificati da nessuno.

    Scarica quindi le tue app dagli store di Google o Apple, che si occupano di certificare la legittimità dello sviluppatore.

    Phishing: sms, email e social media

    Il phishing è una pratica che non riguarda solo bitcoin, ma qualunque tipo di servizio. Ti sarà capitato di ricevere email o sms da qualcuno che si spacciava per Paypal, banche o siti che hai usato, chiedendoti password o facendoti compiere azioni ingannevoli.

    I messaggi riportati di solito fanno riferimento a qualche problema col tuo “account”, o qualunque scusa per farti inserire i tuoi dati su un sito falso.

    In alcuni casi, ci saranno anche degli allegati, probabilmente virus o malware, che possono anche essere mascherati da estensioni familiari quali .pdf o .doc.

    Sui social media questo fenomeno si verifica attraverso l’impersonificazione. In altre parole, profili fake di persone note o meno ti contattano o postano contenuti ingannevoli con grandi promesse.

    Come evitare di cadere nel phishing?

    Come noto, è bene non aprire nemmeno queste email o messaggi, segnalarli ed eliminarli.

    Sui social media invece ci sono alcuni modi per riconoscere profili falsi, come ad esempio la mancanza della spunta del profilo verificato su Twitter o Facebook. Prova anche a cercare il nome del profilo in questione per vedere se viene fuori quello originale. In generale, basta controllare due volte e fare attenzione.

    Malware e Ransomware

    Da siti falsi e phishing, ma anche da diverso tipo di spam, può capitare di scaricare malware sul proprio computer o smartphone. I malware sono dei software malevoli, tra cui i più frequenti sono virus e ransomware.

    I virus li conosciamo tutti e sono software che danneggiano o eliminano i file del tuo computer quando apri l’oggetto a cui sono legati. Si chiamano così perché sono dormienti in partenza e una volta attivati si auto-replicano e infestano tutto il dispositivo.

    I ransomware invece di solito bloccano il dispositivo in uso o l’accesso a dei dati e chiedono un riscatto in cambio dello sblocco.

    Come proteggersi da malware?

    • Installa un antivirus affidabile e completo
    • Evita di cliccare su pubblicità o siti sospetti
    • Non scaricare file da email sospette
    • Fai il backup dei tuoi file per poterli recuperare in caso di attacchi
    • Abituati ad utilizzare password complesse, sempre diverse e a conservarle in modo sicuro. Lo stesso discorso vale per le tue chiavi private se hai un wallet per criptovalute.

    Schemi Piramidali, Schemi Ponzi o Multi-level Marketing

    Questi sono 3 termini per indicare più o meno la stessa cosa. Sono il tipo di truffa finanziaria più vecchia, anche perché non sono per forza solo su internet.

    • Gli schemi Ponzi sono truffe piramidali che riguardano una forma di investimento
    • Gli schemi piramidali riguardano la vendita di un prodotto o servizio
    • Il multi-level marketing (MLM) è un modello di business legittimo che riesce a perdurare nel tempo, nonostante lo sia spesso solo grazie a espedienti legali. Di solito deriva da uno schema piramidale.

    La struttura piramidale accomuna tutti e tre questi modelli. Infatti basano la ricompensa sul numero di persone che si coinvolgono nello schema. Alla base della piramide, ci sono i nuovi arrivati che devono versare spesso una quota d’entrata e ricevono la ricompensa più bassa, mentre in cima si trovano i complici della truffa che ottengono la maggior parte del ricavato.

    Negli schemi Ponzi il truffatore paga i rendimenti ai vecchi investitori con i soldi dei nuovi investitori. Quando il truffatore non riesce più a portare nuovi investitori, il denaro smette di fluire e la piramide crolla, lasciando gli ultimi entrati spesso in perdita. OneCoin è un esempio di schema crypto Ponzi.

    schema ponzi

    Gli schemi piramidali e MLM invece di solito assumono persone che devono vendere un prodotto. Queste persone a loro volta devono assumere altre persone per poter guadagnare e salire di livello. L’esito più comune è che i nuovi venditori rimangono bloccati con montagne di prodotti invenduti e vanno in perdita. Questo perché spesso i prodotti sono di scarsa qualità, oppure il venditore è stato assunto senza avere le capacità necessarie, poiché l’importante è assumere.

    Gli schemi piramidali e MLM spesso fanno leva sulla disoccupazione, sulla frustrazione sul posto di lavoro e sul desiderio di indipendenza economica delle persone. Promettono così alti guadagni, una posizione di alto livello in poco tempo e un lavoro autonomo, insomma di essere “i capi di se stessi”. Come se tutto ciò accadesse con lo schiocco delle dita.

    Come evitare di cadere in uno schema piramidale?

    In generale, capendo come funzionano questi business li si può evitare, diffidando per prima cosa di qualunque forma di guadagno facile.

    Il modo migliore per stare alla larga da questi schemi, per quanto riguarda le criptovalute, è quello di ricercare in modo approfondito informazioni sulle valute che compri. Abbiamo preparato una guida apposta

    Se il valore della criptovaluta o forma di investimento in questione dipende puramente da nuovi investitori o membri che si uniscono, è probabile che tu sia incappato in uno schema truffaldino.

    Correlati