logo academy

Che cosa sono i Cookie e a cosa servono?

3 gennaio, 2022
6 min
Che cosa sono i Cookie e a cosa servono?
Principiante
Cosa Imparerai

    Internet è dominato dai cookie, file che sono utili alla navigazione e alla Web Economy. Conoscerli è utile per navigare con consapevolezza e tutelare la propria privacy.

    Negli ultimi anni, grazie anche all’attenzione portata dalle nuove norme Europee per la protezione dei dati personali e della privacy (GDPR), si legge praticamente in qualsiasi sito Web il termine “cookie”. Ma che cosa sono esattamente?

    Cookie

    I Cookie sono dei piccolissimi pacchetti di dati inviati dal server di un sito al tuo browser. Questi vengono salvati nel tuo dispositivo a breve o lungo termine e sono programmati per memorizzare alcune tue informazioni, in base al loro scopo.

    Questi microscopici file sono essenziali per il corretto funzionamento del browser internet e dei vari siti Web. Possono servire a tantissime cose: permettono ad esempio di autenticarsi facilmente; di memorizzare dati utili alla navigazione come le preferenze sull’aspetto grafico o linguistico del sito; di tracciare la navigazione dell’utente per fini statistici o pubblicitari; o memorizzare il contenuto del carrello di un e-commerce. 

    Esiste una vasta gamma di cookie, ciascuno con una specifica utilità per l’utente e per il sito Web che si sta visitando. È molto utile conoscere le tipologie di cookie esistenti perché in questo modo si potranno scegliere con maggior consapevolezza quali accettare e quali invece rifiutare.

    In base alle loro finalità, abbiamo diverse categorie di cookie:

    • Cookie tecnici – permettono al sito Web di funzionare correttamente e consentono una navigazione agevole per l’utente.
      Esempio: cookie che mantiene la sessione attiva e quindi con il login dell’utente;
    • Cookie analitici – forniscono al gestore del sito Web dati statistici e metriche.
      Esempio: numero totale di visitatori, fascia oraria delle visite, pagine più visitate, keywords più cercate, dispositivo dal quale ci si collega, ecc;
    • Cookie di profilazione – questi servono a catalogare e profilare il singolo utente che naviga sul sito Web. Il profilo creato ha successivamente diverse finalità come ad esempio quella commerciale (pubblicità mirate) oppure lo studio del comportamento;
    • Cookie di terze parti – sono compresi tutti i cookie che permettono ad una terza parte di accedere alle informazioni e ricostruire le attività dell’utente su Internet.
      Esempio: Google riesce a capire quali siti Web visualizziamo e che cosa cerchiamo su internet, grazie a questa tipologia di cookie può offrire una pubblicità mirata o un appropriati suggerimenti di video su Youtube;
    • Evercookie, cookie zombie e super cookie – in realtà non sono dei veri e propri cookie, stando alla definizione, però ci assomigliano molto. Sono dei processi in grado di auto-replicarsi anche quando vengono eliminati, sono in grado anche di copiare se stessi in altre cartelle del Computer.
      Esempio: Adobe Flash oppure Microsoft Silverlight adottano questi cookie che servono per la visualizzazione di contenuti multimediali su Internet;

    In tema di Privacy, il legislatore (sia quello Europeo che Italiano) si è nel tempo sempre più concentrato sui cookie di terze parti in quanto sono quelli che potenzialmente possono andare ad incidere sulla privacy dell’utente che naviga su Internet. Sono state imposte delle limitazioni e delle regolamentazioni abbastanza severe – dove vengono conservati, da chi o come vengono raccolti – sul trattamento dei dati personali al fine di tutelare gli internauti.

    cookies

    Quando visualizzi un qualsiasi sito Web, alla prima visita compare un banner con le diverse opzioni da scegliere per la tipologia di cookie da ricevere oppure da rifiutare. 

    In genere i cookie non sono pericolosi, in quanto hanno funzionalità limitate e ben confinate al solo browser internet utilizzato per la navigazione e non sono paragonabili a programmi malevoli come malware oppure virus. Accettarli quindi non comporta molti rischi, però è bene essere consapevoli di che cosa si sta facendo e di quali si ha realmente bisogno.

    Bisogna chiedersi, a proposito, come vengono utilizzati i dati raccolti dal sito Web, e in particolare quanto rispettino la privacy i cookie di terze parti e i super cookie. Consulta la cookie policy di ogni sito per scoprirlo.

    In base alle tue esigenze, puoi controllare i cookie sia durante la navigazione che in seguito.

    • Quando si visita un nuovo sito, selezionare manualmente i cookie – se vuoi smettere di ricevere pubblicità che non ti interessano e limitare i dati che condividi coi siti, questa è la migliore prevenzione.  Anche se rallenta la navigazione, hai la possibilità e il diritto di accettare solo quelli strettamente necessari alla corretta navigazione.
      I moderni software antivirus offrono anche la possibilità di bloccare i cookie indesiderati o di eliminarli a posteriori, tutto automaticamente.
    • Disabilitare cookie di terze parti – dalle impostazioni del tuo browser, vai nella sezione Privacy e trova la voce per disabilitare i cookie di terze parti. Questo impedirà a servizi come Google o Facebook di tracciare la tua attività su altri siti, tuttavia potrebbe impedirti di approfittare di alcune comodità e funzionalità nella navigazione.
    • Navigazione in incognito – questa modalità di navigazione, che puoi trovare nel menu del tuo browser, trasmette meno dati ai siti web e allo stesso modo blocca di default alcune tipologie di cookie (soprattutto di tracciamento e profilazione).
    • Eliminare i cookie – Qualsiasi browser utilizzi, è possibile eliminare i cookie memorizzati sul computer. Basta andare nelle impostazioni del browser, entrare nella sezione Privacy e trovare quella voce che permette di eliminare la cronologia e anche tutti i cookie raccolti. Questo semplicissimo passaggio permette, oltre a eliminare cookie, di recuperare un pò di spazio sul computer in quanto viene anche eliminata la cache.
      Attenzione, questo significa che la prossima volta che accederai ai tuoi profili online dovrai ricordarti credenziali e password.

    In un mondo sempre più data-centrico bisogna dare il giusto peso e la giusta importanza ai dati che si lasciano sul web mentre si svolgono le attività quotidiane.

    La privacy è un tema sempre più importante sia per i governi che per le aziende, per questo ci aspettano vari cambiamenti e novità. Uno di questi è l’annuncio di Google all’inizio del 2021, che intende eliminare la raccolta di cookie di terze parti entro il 2023.

    Articolo di Andrea Macrì

    Correlati