logo academy

Tezos: Smart Contract per una Defi più solida

29 giugno, 2021
9 min
Tezos: Smart Contract per una Defi più solida
Intermedio
Cosa Imparerai

    Tezos è uno dei primi progetti alternativi a Ethereum comparsi sulla scena. Offre infatti un protocollo per smart contract e un token standard nativi. Un’altra caratteristica distintiva di Tezos è il suo meccanismo di consenso e validazione, il Liquid Proof-of-Stake.

    tezos

    Una ICO meteoritica

    Tezos è stato ideato da Arthur e Kathleen Breitman nel 2014 e lanciato nel 2017. Appartiene quindi alla generazione delle ICO, ma la sua non fu una qualsiasi. Raccolse 232 milioni di dollari, che per quell’anno era un record.

    Anche la struttura del progetto era tipicamente 2017: la Foundation in Svizzera finanziava un’azienda che si occupava di costruire il progetto, con sede negli Stati Uniti.

    La Tezos Foundation offre finanziamenti a progetti che migliorino l’ecosistema di Tezos, e in particolare offre finanziamenti ai suoi sviluppatori ogni anno: nel 2020 ha elargito 37 milioni in totale. La Foundation permette così al progetto di continuare a svilupparsi e a mantenere la sua struttura.

    Smart Contract verificabili

    Tezos e il suo linguaggio di smart contract, Michelson, sono stati progettati considerando come priorità la sicurezza e la verifica formale.

    La verifica formale permette agli sviluppatori di provare matematicamente che il codice funziona correttamente, secondo le sue specifiche formali o proprietà. Questo è essenziale per gli smart contract finanziari, che rappresentano, ad esempio, attività tokenizzate o prestiti, e che richiedono garanzie che i fondi non saranno persi o congelati a causa di bug nel codice.

    Il protocollo nativo di Tezos offre una base solida e sicura per lo sviluppo degli smart contract, motore di tutte le tecnologie derivate e funzionalità fondanti della DeFi.

    Aggiornamenti senza Fork

    Ancora prima di Polkadot, Tezos aveva trovato un modo per evitare i fork.

    Tezos è stato concepito con l’intento di introdurre un meccanismo formale per l’implementazione e l’adozione di nuove funzionalità e aggiornamenti, disincentivando la necessità di hard fork. Per questo la blockchain di Tezos è definita “self-amending”, ossia che si “emenda” autonomamente.

    Questa modalità di aggiornamento coinvolge direttamente il sistema di governance, in quanto è con i processi di governance che si decide quali modifiche fare al protocollo o come sviluppare il progetto. Per questo la governance di Tezos è detta “on-chain”, ossia gestita direttamente sulla blockchain.

    Se vuoi approfondire il tema, ti consigliamo di leggere l’articolo dedicato alla Governance.

    Eseguire gli aggiornamenti on-chain accelera l’innovazione, riduce la probabilità di scissioni conflittuali della community, e permette di coordinare gli stakeholder all’interno dell’ecosistema Tezos in modo stabile.

    Per gli sviluppatori che lavorano su Tezos, l’aggiornabilità flessibile fornisce una forte garanzia che il protocollo funzionerà senza problemi per molto tempo nel futuro, e per gli stakeholder una garanzia che il protocollo ha la capacità di adattarsi ai bisogni futuri e stare al passo coi tempi.

    Liquid Proof of Stake e Baking

    L’approccio di Tezos al consenso è stato descritto come Liquid Proof of Stake. Tezos permette ai suoi holder di guadagnare ricompense delegando i loro Tezos senza doverli bloccare. Questo dà la natura “liquida” al proof-of-stake di Tezos.

    Gli attori a cui si delegano i propri Tezos sono chiamati Baker, altri possessori di Tezos che si occupano di creare i blocchi sulla blockchain per validare le transazioni secondo il sistema Proof-of-Stake. In cambio di questo lavoro, ricevono un incentivo basato sul numero di XTZ propri da loro messi in stake, sommati agli XTZ a loro delegati.

    Dopo aver ricevuto le loro ricompense, i baker distribuiscono ai delegati la loro quota di token.

    Curiosità

    Il baking è così chiamato perché il meccanismo di selezione e ricompensa dei baker è stata paragonata alla cottura al forno (in inglese “to bake”). Dopo essere stati selezionati (impasto) i baker devono attendere un periodo (lievitazione) prima di validare le transazioni (la cottura) e dopodiché altro tempo prima di poter utilizzare la loro ricompensa congelata (sfornare e lasciare raffreddare).

    Casi d’uso nella DeFi

    Tezos sta sviluppando Dapp e servizi per creare un ecosistema DeFi completo. Eccone alcuni.

    Exchange Decentralizzati

    Al momento (Giugno 2021) sul mercato gli Exchange Decentralizzati più utilizzati sono basati sulla blockchain di Ethereum e Binance Smart Chain. Dunque i token standard supportati sono unicamente ERC-20 e BEP-20. 

    Per un progetto basato su blockchain e smart contract nativi come Tezos è fondamentale nel mercato di oggi poter essere usato in casi applicativi come DEX ed NFT.

    Lo standard di Tezos, FA2, al momento può essere usato sul DEX Dexter e da poco è stato rilasciato Quipuswap

    Token standard

    A proposito di FA2, questo token standard nativo di Tezos supporta una vasta gamma di tipi di token – fungibili, non fungibili, non trasferibili, così come smart contract multi-asset. 

    NFT

    A maggio 2021 Hic et Nunc il Marketplace di NFT basato sulla blockchain di Tezos ha superato il più noto OpenSea in termini di utenti attivi giornalieri. 

    La piattaforma è molto meno costosa anche a livello energetico rispetto ai marketplace NFT che utilizzano Ethereum e che sono quindi attualmente basati sul proof-of-work.

    A giugno è stato lanciato su Tezos anche OneOf, Marketplace focalizzato sugli NFT musicali e che raccoglie progetti di una serie di noti artisti, tra cui John Legend, Quincy Jones, Doja Cat e Whitney Houston. Al Giugno 2021 Tezos conta altre 5 piattaforme per la creazione e il commercio di NFT.

    DAO

    Tezos non solo basa il suo sistema di governance sulla blockchain, ma promuove lo sviluppo della governance automatizzata anche tramite le DAO.

    Il progetto Homebase attualmente in beta permette a chiunque di creare e interagire con le DAO su Tezos.

    Homebase, infatti, consente agli sviluppatori e alle community di lanciare e partecipare a DAO basate su Tezos per portare avanti qualsiasi tipo di progetto in modo semplificato.

    Homebase dispone di un’interfaccia utente intuitiva per personalizzare e lanciare una DAO in pochi passi, e fornisce ai partecipanti DAO una dashboard per creare e votare le proposte che possono modificare o aggiornare gli smart contract di governance. La semplicità d’uso risolve un grande ostacolo all’adozione del sistema DAO.

    Un progetto DeFi, nato prima della DeFi

    tezos

    Tezos sta sviluppando tutti i mattoni che costituiscono la DeFi, dagli scambi di token tra diverse blockchain, ai prestiti decentralizzati. 

    Abbiamo parlato di PoS, Smart Contract, DEX, di token standard, ma non abbiamo ancora parlato di interoperabilità tra blockchain.

    Le due funzionalità che permettono l’interoperabilità tra blockchain, e in particolare l’uso di asset appartenenti a blockchain diverse sono i Wrapped token e i cross-chain swap.

    • Wrapped token

    In poche parole, questo tipo di token permette di utilizzare il valore di mercato di una criptovaluta anche su una blockchain di cui non è nativa.

    Ad esempio, BTC può essere utilizzato su Ethereum solamente nella forma di Wrapped Bitcoin (wBTC), ossia nella forma di wrapped token ancorato 1:1 al prezzo di Bitcoin e che può essere riscattato nel suo sottostante dalla Blockchain di Bitcoin.

    Un altro esempio pratico: impiegare BTC nelle funzionalità di guadagno su Uniswap, che supporta solo gli standard di Ethereum. L’unico modo per farlo è depositare Wrapped Bitcoin nelle liquidity pool di Uniswap, senza dover convertire Bitcoin in una criptovaluta con un valore completamente diverso.

    Su Tezos, Bitcoin diventa BTCtz.

    • Cross-chain swap

    Su Tezos, si tratta di scambi di token tra diverse blockchain che supportano token standard diversi. Questo significa ad esempio che su piattaforme apposite si può scambiare BTC con BTCtz: il primo è basato sul protocollo Bitcoin, il secondo sul protocollo Tezos. 

    Se questo tipo di tecnologia viene ottimizzata renderà possibile scambiare le criptovalute native di diverse blockchain anche sugli exchange decentralizzati, oltre che su quelli centralizzati.

    L’exchange TEZEX è attualmente in beta e consentirà lo scambio inizialmente tra la blockchain di Ethereum e quella di Tezos.

    Novità e prospettive

    Una delle ultime notizie riguardanti l’attività di Tezos è il lancio di NFT della squadra di F1 della RedBull sulla sua blockchain. Sempre nell’area della F1, in Giugno 2021 Tezos è stato selezionato come partner tecnico della McLaren.

    Sul fronte del gaming invece, è sorprendente scoprire che nell’Aprile 2021 Ubisoft si è unita ai baker di Tezos. L’ultimo annuncio di Tezos per questo settore riguardava un gioco su blockchain chiamato Emergents, che doveva uscire nel Maggio 2020, ma su cui non si hanno novità da allora.

    In quanto blockchain finanziaria, attualmente Tezos è più conveniente di Ethereum per costi e velocità delle transazioni, tuttavia deve fare i conti con gli altri concorrenti di Ethereum. Quella degli Smart contract è una partita che si gioca sui casi d’uso e sui servizi DeFi. Tezos sembra dirigersi con successo verso gli NFT, costruendo gradualmente il resto dei servizi DeFi.

    Si ringrazia per la revisione di questo articolo Nicolas, Manager di Tezos Boutique bakery

    Correlati