logo academy

Yearn Finance: ottieni il massimo dallo yield farming

2 marzo, 2021
8 min
Yearn Finance: ottieni il massimo dallo yield farming
Intermedio
Cosa Imparerai

    Yearn Finance (YFI) è un progetto della finanza decentralizzata che si inserisce nel microsettore dei prestiti decentralizzati. Il suo protocollo non solo permette di dare in prestito criptovalute in cambio di una ricompensa, ma mira a ottimizzare questo guadagno con tutti gli strumenti di yield farming e a fornire servizi accessori a questa attività. 

    YFI è la criptovaluta che consente di partecipare alla governance di Yearn.finance. È stata lanciata nel luglio 2020 al prezzo di 700$.

    yfi

    Perché nasce Yearn Finance?

    Abbiamo parlato di DeFi lending nell’articolo relativo ad Aave, in cui abbiamo definito l’APY come il tasso effettivo di guadagno in un anno. Si tratta di quella percentuale che il Prestatore riceve in proporzione alla quota prestata. 

    Un certo Andre Cronje, attorno al Febbraio 2020, faceva proprio questo. Prestava sui protocolli allora disponibili le sue criptovalute, controllando ogni giorno quale di queste piattaforme rendesse meglio. Stufo di perdere tempo in tabelle e calcoli, Andre creò un algoritmo per automatizzare questo processo. 

    Grazie al suo algoritmo, la scelta del miglior protocollo di lending in base all’APY diventa matematica e istantanea.

    Pool di liquidità e Yield Farming

    Uno degli strumenti principali nel mercato delle criptovalute sono le Pool di liquidità, spesso usate nel settore della DeFi. Si tratta di semplici “contenitori” di grandi quantità di token liquidi, ossia facilmente spendibili e convertibili. 

    Aggregare liquidità in contenitori può servire a diversi scopi. Fino ad oggi, le pool sono principalmente usate per il Market Making, cioè per creare un mercato liquido su un exchange. Più semplicemente, le pool di liquidità permettono agli exchange di avere maggiore liquidità e quindi ai loro utenti di scambiare grandi quantità di denaro. 

    Altri casi d’applicazione in via di sviluppo per le pool di liquidità sono quelli delle assicurazioni sugli smart contract e della governance di un progetto.

    Andre Cronje ha pensato brillantemente di usare queste pool a favore del cosiddetto yield farming o liquidity mining.

    yearn finance

    Yield Farming

    Nello Yield Farming rientrano tutti quegli strumenti e attività che permettono di raccogliere profitti frequenti tramite l’impiego di crypto-asset al di fuori del trading.

    In questo campo, le pool svolgono il ruolo di contenitori degli asset su cui gli utenti otterranno dei profitti.

    Coloro che scelgono di dedicarsi a questa attività tendono a cercare il protocollo che offre il miglior tasso di profitto, anche chiamato APY. Alcuni dei protocolli più noti che permettono attività di Yield Farming sono Compound, Curve, Uniswap e Aave.

    Ognuno di questi protocolli ha un APY diverso e variabile – proprio come, nella finanza tradizionale, è diverso l’interesse offerto da ogni banca, che varia a seconda della policy e dalla liquidità immessa.

    La differenza sostanziale tra l’interesse generato da un conto risparmio in banca e l’APY di un protocollo DeFi, è che il tasso di quest’ultimo è spesso sopra il 3%, e anche di molto. Ciò accade perché si tratta di un’attività con molteplici rischi, oltre che vantaggi. 

    Come funziona il protocollo Yearn Finance

    Ogni protocollo di yield farming ha le sue meccaniche specifiche, e funzionalità accessorie diverse. 

    In alcuni protocolli lo Yield Farming avviene attraverso il prestito decentralizzato, in altri semplicemente fornendo capitale a pool di liquidità, utilizzate per alimentare un exchange decentralizzato, in altre ancora attraverso lo staking. Queste modalità sono in continua trasformazione, quindi i protocolli fanno presto a diventare obsoleti se non si evolvono.

    La particolarità del protocollo Yearn Finance è che l’APY che si riceve è ottimizzata in modo automatico. Vediamo passo per passo. 

    yearn finance
    1. Innanzitutto, il protocollo crea una pool per ogni stablecoin o criptovaluta supportata.
    2. Depositando una stablecoin, l’utente riceve YToken, che hanno lo stesso valore della moneta depositata.
    3. Se un utente deposita DAI, riceverà YDAI. I DAI nella pool vengono poi trasferiti a diversi protocolli di lending in modo da ottimizzare il profitto, ottenendo un tasso di ricompensa maggiore. 
    4. Nel momento in cui l’utente deposita, il protocollo controlla quale piattaforma di lending offre l’APY migliore e sposta lì i fondi. Yearn Finance, dunque, è una specie di intermediario DeFi.
    yfi coin

    La Version 2

    Con l’arrivo dei CToken di Compound e nuovi protocolli di yield farming, la mission di Yearn Finance è diventata sempre più complessa. 

    Nel calcolo di ottimizzazione delle ricompense era necessario considerare anche tutte le diverse formule di guadagno oltre all’APY. Così la Yearn Community ha creato le Vault (cassaforte), ossia pool di fondi con una strategia associata per massimizzare i rendimenti su un asset.

    Le funzionalità di Yearn Finance 

    Visitando la piattaforma di Yearn Finance V1, ci si trova di fronte alla seguente interfaccia, che comprende la maggior parte delle funzionalità offerte.

    Vaults contiene alcune delle strategie di yield farming più avanzate. Le strategie del vault fanno molto di più che dare in prestito semplicemente dei fondi. Combinano diversi strumenti di yield farming e trading per ottimizzare la resa dei propri asset minimizzando i rischi. Ogni vault segue una strategia che viene votata dalla community.

    Earn è la funzionalità di base, che permette di guadagnare semplicemente spostando in modo automatico i propri fondi sui protocolli più redditizi.

    Zap permette di convertire i token supportati da Yearn velocemente e risparmiando sulle fee di transazione.

    Experimental riunisce tutti i Vault ancora nella fase di test. Infatti viene usata da utenti molto esperti o con grandi capitali.

    Lending, grazie alla partnership con Cream, permette il prestito decentralizzato direttamente su Yearn.

    Cover è frutto di una partnership col protocollo Cover, che consente agli utenti di sottoscrivere un’assicurazione su smart contract e quindi proteggersi da qualsiasi tipo di evento black swan che potrebbe vederli perdere i loro fondi bloccati. 

    Il governance token YFI

    Per supportare la decentralizzazione della governance di Yearn, Andre Cronje decide di distribuire il token nativo YFI nel luglio 2020. 

    yfi

    In prima battuta viene distribuito alla community, dopodiché viene assegnato come incentivo a usare il protocollo. È notevole il fatto che nessuna percentuale dei token pre-minati sia mai stata destinata ad Andre Cronje o al team di sviluppo, il che costituisce un caso unico dopo Bitcoin.

    Nonostante sulla carta il token sia nato senza alcun valore finanziario, l’afflusso di denaro verso le pool del protocollo ne ha aumentato velocemente il valore.

    Al lancio, infatti, il prezzo si aggirava intorno ai 700$. Sei mesi dopo, aveva un valore di 33.700$. Questa crescita così importante è forse da imputare anche alla fornitura massima: verranno distribuite solo 36.666 monete. Questa è una delle forniture più basse mai create nel mercato delle criptovalute. 

    yearn finance
    Correlati