logo academy

Domanda e offerta: capire il mercato

15 ottobre, 2020
4 min
Domanda e offerta: capire il mercato
Principiante
Cosa Imparerai

    Per la maggior parte di noi l’intero sistema dei mercati finanziari rappresenta una grande incognita apparentemente troppo complessa. Spesso sentiamo parlare di prezzi, bolle, domanda e offerta senza realmente comprenderne le dinamiche.

    Domanda e offerta: più facile di come sembra

    Il meccanismo alla base di tutti i mercati è la combinazione di domanda e offerta. La domanda è “l’insieme di beni e servizi che le persone sono disposte a comprare” e l’offerta è “l’insieme di beni e servizi che le persone sono disposte a vendere.”

    Il mercato è l’unione di tutti i venditori (che siano persone, soggetti o aziende) e di tutti i compratori. Chi compra cercherà il prezzo più basso, chi vende cercherà di ottenere il prezzo più alto. L’incontro tra domanda e offerta determina il prezzo di un bene o un servizio. 

    Domanda e offerta: come funziona?

    La leva della domanda e dell’offerta ha una conseguenza molto semplice: più c’è domanda, più sale il prezzo, perché più persone hanno bisogno di quel bene o servizio. Maggiore è l’offerta, minore è il prezzo. 

    Poniamo di essere degli estimatori di vino: saremo disposti a pagare prezzi più alti per le bottiglie rare o le annate pregiate, proprio perché ne esistono poche (l’offerta è bassa) e la domanda molto alta. Di contro, quelle “classiche” avranno un costo molto più basso, perché banalmente ce ne sono molte di più e sono facilmente reperibili dal momento che più soggetti le vendono.

    Leggi di più sulla leva della domanda e dell’offerta nel paragrafo “Criptovalute: cosa sono le altcoin?”

    Cosa influisce sulla domanda 

    Questo meccanismo non è tuttavia “matematico” perché entrano in gioco altre forze, interne ed esterne, che possono influenzare il mercato.

    1. Tra queste sono sicuramente le preferenze dei consumatori. Ad esempio, tra due bottiglie di vino di egual prezzo comprerò quella che giudico più buona o di qualità maggiore.
    2. Un altro fattore che incide sulla domanda è l’andamento di prezzo dei beni complementari. Nel caso di zucchero e caffè o di benzina e automobili, i prezzi sono interdipendenti. Se ad esempio aumenta troppo il prezzo della benzina, cala l’acquisto di auto.
    3. Infine, l’aspettativa del mercato. Questa entra in gioco quando mi aspetto che il prezzo del prodotto domani costerà di più o di meno. Se quest’anno la grandine ha rovinato il raccolto dei vitigni del Franciacorta, posso aspettarmi che i prezzi delle bottiglie aumenteranno e quindi decidere di acquistarne una partita oggi invece che tra un anno o due.

    Cosa influisce sull’offerta 

    I principali fattori che hanno ripercussioni sulla quantità di un bene o un servizio sono:

    1. L’innovazione tecnologica
    2. I costi di produzione
    3. Gli incentivi statali

    Citiamo un caso reale. Il nuovo credito d’imposta per il 2020 dà un contributo del 40% dell’investimento e fino a 2,5 milioni di euro per macchine agricole con tecnologia 4.0. In questo caso, entrano in gioco sia l’innovazione tecnologica che il contributo statale. Combinati possono comportare un abbassamento dei costi di produzione e quindi un abbassamento dei prezzi per alcuni prodotti agricoli.

    I mercati finanziari

    Poiché l’economia e la finanza ruotano attorno al concetto di mercato, ed è sul mercato che investiamo, è fondamentale comprenderne il funzionamento.

    Esistono una miriade di mercati, letteralmente per ogni cosa che si può comprare o vendere: cibo, vino, figurine, calciatori ecc. 

    I mercati per gli strumenti finanziari sono chiamati “mercati finanziari”. Qui si scambiano azioni, obbligazioni, titoli di Stato e molto altro. Comprando uno o più di questi strumenti si investe sulla loro crescita, con lo scopo di ricavarne un rendimento. Quindi l’investimento non è altro che una spesa fatta oggi per generare un guadagno domani.

    Correlati