logo academy

6 verità sulla blockchain che dovresti conoscere

22 giugno, 2020
5 min
6 verità sulla blockchain che dovresti conoscere
Principiante
Cosa Imparerai

    La tecnologia blockchain offre nuovi vantaggi in primo luogo ai sistemi di pagamento, come sicurezza, decentralizzazione e trasparenza. Le sue caratteristiche uniche la rendono una tecnologia applicabile a moltissimi ambiti che cambieranno completamente il modo in cui trasferiamo valore, dati e informazioni. Impariamo le 6 verità sulla blockchain che dovresti conoscere e capiamo assieme come funziona.

    La blockchain: un nuovo sistema di pagamento 

    La blockchain è una delle invenzioni più promettenti nel campo della tecnologia dell’informazione. 

    In questo senso una blockchain è una rete decentralizzata che ha una cronologia condivisa comune (“stato”) e aggiorna il suo stato elaborando input (“transazioni”) che arrivano dall’esterno secondo una serie di regole prescritte (“il protocollo”). Tutto questo processo viene fatto senza alcun tipo di coordinamento centrale o singolo punto di potenziale fallimento, ma svolto da migliaia di dispositivi nel mondo

    Uno dei suoi punti di forza maggiori è sicuramente la trasversalità: l’innovazione della blockchain riguarda la modalità in cui viene effettuata una transazione, e le transazioni riguardano una moltitudine di settori. Il settore in cui vede già ampio sviluppo, tuttavia, è quello finanziario.

    Nonostante l’intero universo di possibilità, la blockchain nasce come tecnologia di pagamento. Uno dei casi d’uso più interessanti riguarda l’invio di unità di valore tramite criptovalute. Pur essendo ancora avvolte dal mistero per la maggioranza delle persone, le criptovalute stanno crescendo a un ritmo incalzante e stanno entrando con la stessa velocità nelle nostre vite.

    Le 6 verità sulla blockchain

    Da quando Satoshi Nakamoto concettualizzò Bitcoin come sua prima applicazione nel 2008, la blockchain è sotto i riflettori. È lei la vera protagonista della bitcoin revolution.

    La tecnologia introduce una serie di concetti fondamentali che la caratterizzano come innovazione. Ne individuiamo 6 in tutto

    1. Decentralizzazione. A differenza delle transazioni eseguite con le banche, le transazioni su blockchain non sono controllate né mediate da banche e governi. La tecnologia blockchain sostituisce queste terze parti con un registro di dati distribuito tra tutti coloro che partecipano alla rete, ossia nodi che memorizzano la cronologia della blockchain nei propri dispositivi. La fiducia in questo caso è riposta in persone o organizzazioni pari all’utente (peers) e non più verso una grande azienda senza volto.
    1. Nessun intermediario. Intermediari quali servizi di pagamento e banche garantiscono la legittimità delle transazioni di valuta fiat, in altre parole i sistemi di pagamento tradizionali sono centralizzati. Rimuovendo l’autorità al vertice, il sistema decentralizzato della blockchain pone una nuova libertà finanziaria nelle mani di chiunque la usi. 
    2. Trasparenza. Tutte le transazioni su blockchain sono visibili pubblicamente. Quando si parla di pagamenti in criptovaluta, è possibile inserire un ID o hash della transazione in un block explorer e vedere una transazione registrata sulla blockchain. Ogni ID di transazione è unico. 
    3. Resistenza alla censura. Governi e banche possono, a loro discrezione, decidere se bloccare transazioni e conti. Il modello blockchain, invece, va in controtendenza poiché si basa su un insieme di regole concordate. Tutti coloro che utilizzano la rete sono vincolati dallo stesso insieme di regole, condividono gli stessi diritti e doveri.   
    4. Immutabilità. Una volta registrata, una transazione su blockchain non può essere modificata o cancellata. Le transazioni sono irreversibili, ciò significa che, anche nell’improbabile eventualità che un network venga hackerato con successo, le transazioni esistenti non possono mai essere annullate. 
    5. Sicurezza. La sicurezza della blockchain dipende da 3 principali fattori: immutabilità, algoritmo di consenso e crittografia. L’integrità delle criptovalute dipende unicamente dall’integrità della blockchain. 

    La struttura della blockchain 

    Le caratteristiche della blockchain derivano dalle sue componenti strutturali: 

    Il libro mastro distribuito (Distributed Ledger). Sulla blockchain vengono effettuate e registrate transazioni. I dati relativi a ogni transazione sono registrati come su di un grande libro mastro distribuito tra tutti i nodi della rete. Ogni nodo che partecipa alla rete della blockchain memorizza e controlla ogni transazione. Questo assicura che non sia necessaria un’autorità centrale per confermare le transazioni della blockchain.  

    Il meccanismo del consenso. Quando un numero sufficiente di nodi incontra il consenso riguardo una transazione, la transazione viene confermata con successo. Questo è possibile attraverso speciali algoritmi specifici per la singola blockchain. 

    Crittografia a chiave pubblica.  La crittografia a chiave pubblica viene utilizzata sulla blockchain per crittografare i dati e creare firme digitali. La chiave pubblica può essere mostrata a chiunque, ed è per questo che viene definita “pubblica”. La chiave privata, invece, dovrebbe essere nota solo dall’utente a cui appartiene. Questa è la chiave che garantisce che solo l’utente abbia il controllo delle proprie risorse digitali. Chi possiede la coppia di chiavi corretta può creare una firma digitale per confermare una transazione o decriptare qualsiasi dato crittografato. Per questo motivo la vostra chiave privata deve rimanere segreta.

    Cosa cambia con la blockchain?

    La blockchain applica per la prima volta la crittografia ai sistemi decentralizzati e si arma di una moneta compatibile e nativa.Portando alla luce tematiche come la privacy, la trasparenza e l’inclusività e accessibilità finanziaria, la blockchain sta avendo un forte impatto soprattutto nella finanza e nei pagamenti, ma è solo l’inizio.

    Correlati