logo academy

Esteban Ordano e Ari Meilich: all’origine di Decentraland

15 giugno, 2022
8 min
Esteban Ordano e Ari Meilich: all’origine di Decentraland
Principiante
Cosa Imparerai

    Esteban Ordano è noto nel mondo delle criptovalute per essere tra chi ha creato Decentraland, un metaverso costruito sulle blockchain di Ethereum e Polygon. Il progetto, il cui sviluppo è stata guidato da Ari Meilich, consiste in un mondo virtuale decentralizzato, dove gli utenti possono condividere e monetizzare i propri contenuti. Ma chi sono Esteban Ordano e Ari Meilich e come nasce Decentraland?

    Chi ha creato Decentraland? 

    Gli informatici argentini Esteban Ordano e Ari Meilich sono i padri fondatori di Decentraland: il metaverso, in lavorazione dal 2015, raccolse più di 24 milioni di dollari (86,260 ETH) ad agosto 2017, in una ICO che vendette più di un miliardo di MANA (il token ERC-20 del progetto), ad un prezzo compreso tra $0.024 e $0.04. I “pacchetti” di 1000 token ciascuno vennero esauriti in soli 35 secondi

    Scopriamo di più su come nasce Decentraland: ecco chi sono Esteban Ordano e Ari Meilich, i creatori del metaverso MANA.

    Chi è Esteban Ordano: da BitPay a Decentraland 

    Esteban Ordano condusse i suoi studi presso la facoltà di Ingegneria Informatica dell’Istituto Tecnologico di Buenos Aires (ITBA), la sua città natale. Nonostante la ITBA sia una piccola università, da circa 1650 alunni, è considerata una delle migliori scuole di ingegneria dell’America Latina.

    Nel 2012, poco dopo la laurea, cominciò a lavorare presso Google come stagista ingegnere per l’affidabilità del sito, fino a ricoprire il ruolo di stagista ingegnere del software nel 2014. 

    Curiosità

    L’ingegneria dell’affidabilità del sito (SRE) riguarda la creazione di siti Web affidabili e scalabili attraverso le tecniche dell’ingegneria del software. Questa mansione è stata introdotta per la prima volta da Google, nel 2003.

    Inoltre, dal 2010 al 2013, Esteban lavorò come Project Manager e Technical Leader presso Monits, specializzata nella creazione di software per tecnologie e piattaforme mobili,  e fu anche assistente didattico presso l’ITBA fino al 2014

    Il primo approccio al mondo blockchain avvenne nel 2014, quando Esteban Ordano cominciò a lavorare come ingegnere del software in BitPay, azienda che fornisce servizi di pagamento in criptovalute, Bitcoin in particolare. Qui, l’informatico si occupò di progetti open-source, come ‘Bitcore’ e ‘Copay Bitcoin Wallet’. 

    Ordano fondò poi la Smart Contract Solutions, un’azienda per lo sviluppo di smart contract, dove lavorò fino al 2016, ed è stato anche consulente per Matic fino al 2021), ma solo dopo la nascita di Decentraland.

    Già dal 2015, infatti, Ordano iniziò a lavorare, con Ari Meilich, al suo metaverso: Chief Technology Officer (CTO) dal principio, nel 2020 ha abbandonato la posizione per rivestire il ruolo di consulente, a seguito della trasformazione della piattaforma in organizzazione autonoma decentralizzata (DAO). 

    Esteban Ordano, esperienze e progetti

    Chi è Ari Meilich: da Decentraland a Big Time

    Per scoprire come nasce Decentraland non basta sapere chi è Esteban Ordano: anche Ari Meilich è stato fondamentale nella creazione del metaverso. Ari Meilich affrontò un percorso accademico diverso rispetto ad Ordano: inizialmente iscritto al corso di Filosofia all’università di Buenos Aires, si trasferì per studiare a New York. Parallelamente, iniziò ad utilizzare Bitcoin per aggirare le stringenti leggi americane e dar vita ad alcuni business mentre frequentava il college. È stata proprio la libertà offerta dalla tecnologia blockchain a ispirarlo e a portarlo tra i membri di Voltaire, un gruppo hacker di Buenos Aires dove conobbe proprio Esteban Ordano. 

    Ricevuto il Bachelor of Science presso l’Hunter College e svolte alcune ricerche in Neuroscienza e Neuroeconomia all’università di NY, nel 2015 cominciò a lavorare come analista di mercato presso Charles River Ventures (CRV), una nota società di venture capital.

    Presto si dedicò all’imprenditoria, avviando molte attività, tra cui un’agenzia di traduzione online e una piattaforma CRM (Benchrise), finché firmò tra chi ha creato Decentraland, dove è stato project leader fino al 2020, quando anche lui si è disimpegnato come solo consulente.

    Customer Relationship Management (CRM)

    Il CRM o Customer Relationship Management è un metodo per la gestione dei rapporti tra l’azienda e i suoi clienti. Le aziende, attraverso il CRM, analizzano grandi quantità di informazioni per migliorare e rendere durevoli le relazioni con il cliente, organizzando strategie di marketing nel rispetto dei valori dell’utente e dell’ambiente in cui è inserito.

    Ari Meilich è poi passato ad un altro grande progetto, di nome e di fatto: Big Time Studios, una società di videogiochi basati su NFT, creata insieme al game designer Thor Alexander. Big Time, il videogioco omonimo con acquisti in-game di token non fungibili, sarà un GDR (gioco di ruolo) online. La società, per lo sviluppo del progetto, ha coinvolto numerosi colossi del gaming: Epic Games (Fortnite), Riot Games (League of Legends) ed Electronic Arts (Fifa); l’obiettivo dello studio, come ha dichiarato il fondatore, è quello di “creare giochi AAA con criptovalute e tecnologia NFT”. 

    Tripla A (AAA)

    La classificazione “tripla A” (AAA) è un’etichetta non ufficiale usata per indicare videogiochi con budget di sviluppo e marketing elevati 

    Ari Meilich, esperienze e progetti

    Come nasce Decentraland? Il pensiero dei creatori

    A seguito dell’ICO, il 15 dicembre 2017 fu organizzata l’asta della “Genesis City”, passata alla storia come il “Terraform Event”: vennero venduti 90.000 riquadri di terreno (LAND), per 1000 token MANA l’uno (circa $20), appartenenti alla prima area del metaverso. Ogni LAND è un token non fungibile (NFT) e 40.000 furono usati per creare “distretti” a tema, proposti dalla community di Decentraland. A marzo 2018, fu poi rilasciato il Decentraland Marketplace, così da permettere ai giocatori di vendere (o comprare) gli appezzamenti LAND della Genesis City, oltre a dare occasione di esplorare l’area nella mappa del metaverso. 

    A giugno 2019 venne lanciata la “closed beta” del Decentraland World Explorer, per provare le potenzialità del metaverso blockchain, poi aperta a tutti nel febbraio 2020. Sin dal principio, lo sviluppo è stato supportato e supervisionato dall’omonima Decentraland Foundation, detentrice del 20% della supply di MANA (561.2 M), la stessa quota del fondo destinato alla community. 
    Esteban Ordano crede molto nel nome “Decentraland” e in ciò che rappresenta: un metaverso veramente decentralizzato. Infatti, attraverso il suo account Twitter, ha ribadito il concetto: se i server di un metaverso sono ospitati da una sola azienda, allora quest’ultimo sarà centralizzato. Nel thread del tweet, Ordano prosegue affermando che Decentraland sia l’unico metaverso decentralizzato, il solo a potersi definire una piattaforma di Web3, distinguendosi da applicazioni Web2 centralizzate che semplicemente usano NFT

    Ari Meilich, a sua volta, nel podcast di Scott Melker, un divulgatore molto influente in ambito crypto (“the Wolf of All Streets” su Twitter), ha dichiarato di credere nella definizione di metaverso come un mondo virtuale basato su blockchain dove “gli utenti vogliono essere in controllo delle loro identità online e delle loro proprietà o in-game asset”. Tuttavia, Meilich nell’intervista ha anche spiegato che il metaverso, nel suo parere, non diventerà quel “luogo dove spenderemo tutto il nostro tempo tra lavori ed interazioni in un mondo virtuale 3D” perchè spesso questo non costituisce la giusta interfaccia. Meilich fa l’esempio della messaggistica istantanea, che funziona meglio sullo schermo a due dimensioni dei nostri cellulari: il metaverso è piuttosto “un insieme di esperienze, ognuna delle quali risponde ad un particolare caso d’uso”, proprio ciò su cui si basa Decentraland.

    Correlati