logo academy

Scopri il tuo profilo di rischio e che tipo di investitore sei

19 ottobre, 2020
7 min
Scopri il tuo profilo di rischio e che tipo di investitore sei
Principiante
Cosa Imparerai

    Quando parliamo di portfolio, ossia portafoglio di investimenti, s’intende l’insieme di tutti gli strumenti finanziari di proprietà dell’investitore. I parametri secondo cui crearlo sono:

    • gli obiettivi di rendimento
    • l’arco temporale 
    • la propensione al rischio

    Nel precedente articolo abbiamo visto come riordinare le nostre finanze per capire quanto capitale investire.

    Oggi affronteremo invece le domande: dove e per quanto tempo investire?

    analisi tecnica fondamentale

    PER QUANTO TEMPO?

    Individua i tuoi obiettivi

    In base alla tua situazione economica e alle tue ambizioni, occorre prefissarsi degli obiettivi.

    Per alcuni gli obiettivi potrebbero corrispondere a delle necessità evidenziate dall’analisi del patrimonio, come un eccessivo debito che va estinto.

    Oppure dall’analisi della Fase 1 ci si può accorgere di avere un cashflow positivo, ma un patrimonio praticamente nullo. In questo caso un obiettivo può essere accrescere il proprio patrimonio. Altri obiettivi possono essere, ad esempio, creare una pensione, migliorare il proprio stile di vita, diventare un lavoratore autonomo.

    Una volta individuati necessità e obiettivi, occorre collocarli su una linea temporale realistica e funzionale.

    Nel mondo economico si parla di breve, medio e lungo periodo.

    investire

    L’obiettivo determina il lasso di tempo in cui tenere i propri soldi investiti e il tipo di analisi preliminare da svolgere prima di acquistare un qualsiasi asset.

    investitore
    analisi tecnica e fondamentale

    Fatti, non sensazioni

    L’analisi tecnica e fondamentale aiutano i trader a fare delle previsioni su prezzi e andamenti dei loro investimenti.

    • Analisi fondamentale: studia la raccolta di dati e i bilanci delle aziende, confrontandole con fattori macroeconomici. Ad esempio, se volessi investire sulle azioni della società X andrei a controllare i report che la società pubblica. 
    • Analisi tecnica: fa riferimento al controllo dei grafici che riportano l’andamento dei prezzi. Questi sono facili da reperire, cercando su Google si possono trovare i dati costantemente aggiornati. Servono per scegliere se comprare o vendere, cercando di prevedere l’andamento del prezzo nel prossimo futuro.

    Differenze tra analisi tecnica e fondamentale

    La principale differenza tra l’analisi tecnica e fondamentale è semplice: l’analisi fondamentale studia il valore intrinseco di uno strumento finanziario, di un’azione, di un mercato o di una particolare economia. Per farlo, utilizza indicatori sintetici, come ad esempio il tasso di disoccupazione, l’inflazione, il livello dei tassi d’interesse, le importazioni e le esportazioni, le vendite al dettaglio, la fiducia dei consumatori ecc.

    L’analisi tecnica, invece, si basa sulle figure storiche del mercato (cioè dei grafici), con la convinzione che un’identica formazione grafica del passato debba generare lo stesso movimento nel futuro dei prezzi.

    Anche se è vero che alcune formazioni grafiche si ripetono, durante le ore di negoziazione possono intervenire altre variabili (pertinenti più che altro all’analisi fondamentale), che vanno ad interrompere la formazione grafica, inducendo un risultato diverso.

    L’analisi tecnica non è una scienza, anche se si basa su alcune considerazioni matematiche. Nessuno può garantire che un determinato andamento verificatosi in passato possa verificarsi anche nel futuro. Quindi è meglio parlare in termini probabilistici. Un determinato movimento può verificarsi con una percentuale di probabilità più o meno alta, senza eliminare il rischio e la possibilità di errore.

    Dal momento che per le criptovalute è più difficile trovare informazioni affidabili e complete, dedicheremo a questo tipo di analisi gli articoli Analizza il mercato delle criptovalute e  Market order, Limit order e stop order.

    DOVE?

    Scopri che investitore sei

    Conoscere se stessi e la propria propensione al rischio è fondamentale per decidere in quali strumenti investire.

    Definizione

    La propensione al rischio è la capacità di sopportare l’incertezza legata all’investimento e viene indicata da un coefficiente (un numero).

    Calcola il tuo profilo di rischio

    La propensione può essere scomposta a sua volta in due fattori.

    • primo, la capacità di rischio, che corrisponde a quanto un investitore può sopportare una perdita senza modificare il suo tenore di vita.
    • secondo, la tolleranza al rischio, più soggettiva, essa indica la sopportazione di un investitore alla perdita prima che questo vada in ansia e perda il controllo.

    Puoi calcolare il tuo profilo di rischio su qualsiasi sito online che offre un test gratuito. Basterà compilare le domande in assoluta onestà.

    Analizzando la propria avversione al rischio e considerando i propri obiettivi, si avrà un trade-off tra rischio e rendimento adatto a ciascun tipo di investitore.

    profilo di rischio

    Investitore “Basic”

    Ha poco tempo da dedicare allo studio del mercato. Per questo cerca soluzioni poco costose e poco rischiose. Preferisce asset come gli ETF, investimenti a basso rischio e a lungo termine. La gestione passiva degli ETF gli consente di non dover scegliere personalmente gli asset su cui investire.

    Investitore “Comfort”

    Ha poco tempo da dedicare allo studio del mercato, ma ha più potere di spesa ed è pronto a investire anche su asset ad alto rischio. Può orientarsi su Fondi comuni di investimento, più cari rispetto agli ETF ma che adottano una strategia attiva. Grazie alla strategia attiva, può ottenere rendimenti maggiori.

    Investitore “Expert”

    È un investitore che vuole gestire autonomamente i suoi investimenti, studiando il mercato, tenendo un profilo di rischio basso. Obbligazioni, Titoli di Stato e Azioni sono ciò che preferisce nel suo portafoglio. Mantiene una visione a lungo termine, ma vuole un rendimento più elevato anche nel medio termine.

    Trader

    Dedica moltissimo tempo a leggere i movimenti del mercato, tenendo un alto profilo di rischio /rendimento. Predilige forex, materie prime e asset innovativi ad alto rischio in ottica di diversificazione del portafoglio. Cerca risultati tangibili nel breve o brevissimo termine.

    Correlati